Percorso competitivo Monte Prampa Trail 13 km

Percorso competitivo Monte Prampa Trail 13 km

13 km per 700 mt di dislivello positivo e altezza massima di 1230 m.s.l.m. (bivio/cancello orario 22 km).

Questo è il nuovo percorso da 13 km.

E’ un percorso molto suggestivo ad anello che parte da Villa Minozzo alla riscoperta delle vecchie vie di comunicazione che collegavano le frazioni attigue al capoluogo attravresando Case Zobbi, Santonio, Valbucciana.

Road book schematico

  • 650 Partenza impianti sportivi di Villa Minozzo
  • 678 inizio tratturo loc. La Stetta
  • 640 centro Case Zobbi
  • 645 stalla Ivo Case Zobbi
  • 618 ruscello “Botaccio”
  • 715 incrocio strada provinciale 9
  • 835 Riva di Ripiola
  • 905 provinciale Santonio
  • 960 sopra stalla Santonio
  • 950 RISTORO 1 SANTONIO (circa 5km)
  • 1230 inc. sent. CAI 7,5km
  • 958 incr. Sent. CAI
  • 858 RISTORO 2 VALBUCCIANA
  • 839 incr. asf. Valbucciana – Montefelcchio
  • 807 incr. asf. Santonio
  • 786 fine asf.
  • 678 Case Zobbi
  • 665 sotto casa Paglia
  • 680 prati di Ivo sopra Paglia
  • 722 sopra pineta Casa Protetta Villa Minozzo
  • 701 Piana (inizio asf.)
  • 694 curva Piana del falegname
  • 653 Bosco di Gnocco
  • 664 campo sportivo
  • 650 arrivo impianti sportivi di Villa Minozzo

 

Descrizione percorso approfondita

Si parte dagli impianti sportivi di Villa Minozzo, più precisamente da dietro la palestra comunale. si attraversa il parcogiochi attiguo e si sbuca in Via Fontana vecchia su asfalto svoltando a sinistra. Al bivio con la strada provinciale per Ligonchio, svoltare a destra, si oltrepassano le scuole e sede Croce Verde Villa Minozzo. Bivio per Santonio, Coriano, Monteorsaro, svoltare subito a sinistra lasciando così l’asfalto in prossimità di una madonnina. Tratturo denomiato “La Stetta”. Si raggiunge in discesa la frazione di Case Zobbi. Attraversare la S.P. 9 ed entrare nel centro della borgata. Prima di uscire dal centro del paese, svoltare a sinistra presso una stalla. Carraia che porta in zona Botaccio in leggera discesa. Si salta il ruscello omonimo (uno dei pochi fossi dove è ancora possibile trovare i gamberi di fiume nostrani). Alcuni strappi corti in salita. Si attraversa nuovamente la S.P. 9. Si continua a salire. Svolta secca a sinistra lasciando il tratturo per un single track dove si ha una bellissima visuale alle nostre spalle su Villa Minozzo e l’Appennino in genere. Si raggiunge zona “Riva di Ripiola”, bello sguardo sulla maestosa catena del Monte Cusna. Tratto in cui si riprende fiato sempre salendo di quota. Si incrocia provinciale per Santonio, Coriano, Monteorsaro. Risalire l’asfalto per circa 50 metri e svoltare a destra dietro lo stallone nella carraia adiacente. Percorrerla per qualche centinaio di metri, poi svoltare a sinistra in un bivio (bivio per la non competitiva), si trova un’altra bella carraia che prima sale in modo ripido, poi diviene falsopiano in discesa che ci porta alla fontana di Santonio. PRIMO RISTORO con liquidi e solidi (circa 5 km). Si sale prima dentro l’abitato, poi per mulattiera in direzione del Monte Prampa. Man mano che si sale, il bosco ceduo lascia il posto alle faggete. Begli scorci. Si interseca il sentiero CAI 623 e lo si segue lasciando la nostra carraia e svoltando a destra in discesa su di una carraia in buona parte in pietrisco (fare attenzione alle eventuali pietre smosse).  Si attraversa una radura al limite del bosco dove si può ammirare la valle e l’abitato di Villa Minozzo. Ad un tratto in un piccolo svalicamento si avvista la Pietra di Bismantova in tutto il suo splendore. Si continua per la discesa sino a raccordarsi con il percorso della competitiva 22 km sopra a Valbucciana. Si arriva nella piccola borgata di Valbucciana dove sarà allestito il SECONDO RISTORO con liquidi e solidi (anche per la camminata non competitiva).  Tratto in discesa su asfalto fino a deviazione sulla destra per prati, poi carraia lungo la siepe, arrivati in fondo alla discesa si è all’ultimo edificio di Case Zobbi, si costeggia S.P. 9 a monte per circa 3-400 mt, si inizia a risalire sempre per carraia su campo e poi un boschetto, fino a fiancheggiare una casa di recente costruzione a monte di Villa Minozzo. Si attraversa la strada che porterebbe a Santonio scendendo dentro la pineta “sopra Casa Protetta” e sbucando sulla strada di Minozzo in zona “Piana” di Villa Minozzo. Breve tratto di asfalto, poi nuovamente dentro bosco denominato “Bosco di Gnocco”. Si è quasi arrivati, ultimo tratto su carraia all’aperto che in prossimità delle abitazioni diventa asfalto, si costeggia il campo sportivo comunale dal lato corto a nord/ovest per immetterci nella pinetina dell’arrivo dietro la palestra.

 

Clicca l’immagine per scaricare il percorso in .gpx e .kml

 

 Clicca la cartina per scaricarla in alta risoluzione